ladante ladante ladante
ladante

Da LA STAMPA del 17 maggio 2008
Venti anni dopo
LE DUE VITE DI ENZO TORTORA


Fra i casi giudiziari più aggrovigliati della Prima Repubblica risalta quello che ha come protagonista Enzo Tortora. Da Portobello alle infamanti accuse: camorrista e spacciatore di droga. “Le due vite di Enzo Tortora” a venti anni dalla scomparsa sono ricostruite da Vittorio Pezzuto per Sperling&Kufner: «Applausi e sputi» (pp. 521, 15 €). L'incubo cominciò il 17 giugno del 1983, alle quattro e un quarto, Hotel Plaza di Roma: i carabinieri  «si portano via un uomo stralunato, che ha appena avuto il tempo di vestirsi…». E' l'avvio di una lunga battaglia, che Tortora combatterà infine come politico: presidente del Partito radicale ed europarlamentare.

ladante
ladante ladante ladante