ladante ladante ladante
ladante

Da IL GIORNALE (Edizione di Genova) del 7 settembre 2008
TORTORA, PER TURSI È NOTTE NERA

Al libro “Applausi e sputi – Le due vite di Enzo Tortora”, edito di recente da Sperling&Kufner, e al suo autore Vittorio Pezzuto il complimento più originale fra i tanti lo ha fatto, neanche a dirlo, Francesco Cossiga, presidente emerito della Repubblica e gran picconatore: «Io non corro pericoli ma a lei la mandano in galera… Stia tranquillo: in Italia non occorre essere colpevoli per finire in galera. Anzi, essere innocenti, come dimostra il suo libro, guasta». Per il momento, comunque, Pezzuto - già enfant prodige radicale e oggi, a 42 anni, portavoce del ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, quello della guerra ai fannulloni - è ancora orgogliosamente a piede libero. Anzi, continua a raccogliere consensi un po’ dappertutto per la minuziosa ricostruzione della vicenda Tortora, in cui rivivono i passaggi della drammatica vicenda umana e giudiziaria del giornalista e presentatore televisivo. Un’occasione che risale a pochi giorni fa è stata la seguitissima trasmissione speciale su La7 condotta da Antonello Piroso che ha citato il volume, leggendone anche alcune delle pagine più significative. […]

ladante
ladante ladante ladante