ladante ladante ladante
ladante

Da CORRIERE DELL’UMBRIA del 17 ottobre 2008
A vent’anni dalla prematura morte del giornalista-conduttore televisivo viene presentata a Perugia una sua biografia rigorosa e dettagliata
APPLAUSI E SPUTI. LE DUE VITE DI TORTORA


Perugia – A vent’anni dalla prematura morte di Enzo Tortora l’associazioni culturale Liberaleidee ha promosso la presentazione di “Applausi e sputi. Le due vite di Enzo Tortora” di Vittorio Pezzuto, biografia rigorosa e dettagliata delle vite del popolare giornalista e presentatore genovese. Il volume sarà presentato oggi pomeriggio alle 17.30 nella sala Fiume di palazzo Donini, a Perugia, durante un incontro pubblico a cui prenderanno parte, insieme all’autore, Francesca Scopelliti, compagna di Enzo Tortora, Ada Girolamini, Giorgio Casoli, Sandra Monacelli e il direttore Federico Fioravanti. «In “Applausi e sputi” - anticipano i rappresentanti di Liberaleidee - Vittorio Pezzuto racconta come è possibile vivere due vite: dagli anni ’60 agli anni ’80 ironico presentatore di successo, poi - dopo l’arresto - quella di presunto personaggio cardine della Nuova camorra Organizzata e quindi le accuse, la lunga detenzione e il processo, prima mediatico poi nelle aule dei tribunali. L’incontro fornirà quindi l’occasione per riflettere su un tema di grande attualità quale quello della funzionalità della giustizia al servizio di tutti i cittadini». Il libro di Pezzuto è interessante non solo per l’eccezionalità delle vicende che racconta ma anche per la ricchezza delle citazioni dai principali media dell’epoca. Gli sviluppi del processo, poi, come sappiamo, dimostrarono la superficialità con la quale era stata condotta l’inchiesta, con decine di persone finite in carcere e lasciate lì per mesi, con la sola colpa di essere omonimi di camorristi e la mancanza assoluta di riscontri oggettivi che confermassero le dichiarazioni dei pentiti. Un errore che nessuno dei magistrati coinvolti è stato chiamato a pagare.

ladante
ladante ladante ladante